EMI
EMI
Sei qui: HomeStaffStaffFiorito Graziano

fiorito grazianoPrimo Ricercatore
Dipartimento di Biologia ed Evoluzione Organismi Marini

Tel. +39 081 5833303
Fax: +39 081 7641355
e-mail graziano.fiorito(at)szn.it


Scarica il Curriculum Vitae


Interessi di ricerca

Noi studiamo il mollusco cefalopode Octopus vulgaris per indagare come il circuito neurale controlla comportamenti complessi, la plasticità e l’apprendimento individuale e sociale.
Il polpo rappresenta un "modello" pressocchè unico giacché:
1) esibisce flessibilità comportamentale comparabile con quella dei vertebrati superiori;
2) il suo "cervello" è considerato meno sofisticato di quello dei vertebrati, ma raggiunge simili livelli di complessità del connettoma neurale;
3) esibisce marcate differenze inter-individuali nelle risposte comportamentali probabilmente dovute a fattori, inclusa l’esperienza, modifiche epigenetiche e differenze genetiche e neurali.

Insieme alle altre specie di cefalopodi, i polpi sono gli unici tra gli invertebrati ad essere inclusi nella lista delle specie regolamentate in ottemperanza alla Direttiva 2010/63/UE.
Nostro primario interesse è lo studio dei meccanismi attraverso cui la plasticità comportamentale e neurale (e.g. comportamento sociale, rigenerazione, neuromodulazione) si realizza attraverso cambiamenti cellulari e molecolari. Impieghiamo approcci multidisciplinari dal comportamento alla neurofisiologia, neuroanatomia, immunoistochimica, ibridazione in situ e biologia molecolare.
Il gruppo promuove il riferimento europeo per la best practice applicata al benessere animale nella ricerca scientifica.
Siamo attualmente impegnati a creare una serie di risorse su base comunitaria per l'utilizzo di cefalopodi come animali da "esperimento" in ottemperanza alla Direttiva 2010/63/UE.

Journal Papers

Ponte G, Fiorito G, 2015. Immunohistochemical Analysis of Neuronal Networks in the Nervous System of Octopus vulgaris. Immunocytochemistry and Related Techniques, 63-79

Zarrella I., Ponte G., Baldascino E., Fiorito G. (2015). Learning and memory in octopuses: a case of biological plasticity. Current Opinion in Neurobiology, 35: 74–79

Amodio P, Andrews PLR, Salemme M, Ponte G, Fiorito G, 2014. The Use of Artificial Crabs for Testing Predatory Behavior and Health in the octopus. ALTEX 31 (4), 494-499

Josef N, Amodio P, Fiorito G, Shashar N., 2012. Camouflaging in a complex environment. Octopuses use specific features of their surroundings for background matching. PloS one 7 (5) e37579

Shomrat T, Graindorge N, Bellanger C, Fiorito G, Loewenstein Y, and Hochner B, 2011. Alternative Sites of Synaptic Plasticity in Two Homologous "Fan-out Fan-in" Learning and Memory Networks. Current Biology, 21: 1-10.

Tricarico E, Borrelli L, Gherardi F, Fiorito G, 2011. I Know My Neighbour: Individual Recognition in Octopus vulgaris. Plos One, 6(4): e18710.

Borrelli L, Fiorito G, 2008. Behavioral Analysis of Learning and Memory in: Cephalopods. In: Menzel RVE, editors. Learning and Memory: A Comprehensive Reference. Elsevier, UK, pp. 605-627.

Shomrat T, Zarrella I, Fiorito G, Hochner B, 2008. The octopus vertical lobe modulates short-term learning rate and uses LTP to acquire long-term memory. Current Biology, 18(5): 337-342.

Sumbre G, Fiorito G, Flash T, Hochner B, 2005. Motor control of flexible octopus arms. Nature 433: 595-596.

Sumbre G, Gutfreund Y, Fiorito G, Flash T, Hochner B, 2001. Control of octopus arm extension by a peripheral motor program. Science 293: 1845-1848.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più