EMI
EMI
Sei qui: HomeStaffStaffChiarore AntoniaChiarore Antonia

chiarore antoniaAssegnista di Ricerca
Sezione EMI

Tel. +39 081 5833520
e-mail antonia.chiarore(at)szn.it


Scarica il Curriculum Vitae

 

Interessi di ricerca

Le macroalghe dei generi Cystoseira e Sargassum sono considerate tra le specie bioingegnere più importanti della zona fitale del Mediterraneo. Sono specie sensibili ad una serie di alterazioni ambientali, infatti vengono utilizzate come indicatrici biologiche nella valutazione dello stato ecologico della fascia costiera in seno alla Direttiva Quadro sulle Acque 2000/60/CE. Nel Golfo di Napoli la maggior parte di queste specie è in declino a causa di una serie di modifiche apportate dall’uomo all’ambiente marino.
La mia attività di ricerca è incentrata sullo studio della variabilità morfologica e genetica e l’analisi della connettività tra le popolazioni di Cystoseira e Sargassum presenti lungo le coste del Golfo di Napoli. La composizione e la struttura della comunità di molluschi associata a queste alghe viene studiata in modo da comprendere le interazioni ecologiche alga-animale.
Tale attività di ricerca comporta un approccio metodologico integrato che comprende analisi morfologiche, molecolari ed ecologiche.

Journal Papers

Chiarore A., Patti F. P., Buia M.C. (2012) Morphological and genetic variability of Sargassum vulgare. Pilot study of a population in the acidified zone of the "Castello Aragonese" (Ischia island, Gulf of Naples). Biol. Mar. Med. 19(1): 57-58

Chiarore A. Patti F. P. (2013) Molluscs community characteristic of brown algae Sargassum vulgare (Agardh) along Ischia island. Newsletter of Italian Malacological Society 31(2): 10-11

Buia M. C., Chiarore A., Mulas M., Porzio L. (2013) Historical changes in algal diversty in the Gulf of Naples in Özhan, E. (Editor), 2013, Proceedings of the Global Congress on ICM: Lessons Learned to Address New Challanges, EMECS 10 – MEDCOAST 2013 Joint Conference, 30 Oct-03 Nov, Marmaris, Turkey; MEDCOAST, Mediterranean Coastal Foundation, Dalyan, Mugla, Turkey, vol 2 pp837-846

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più