EMI
EMI
Sei qui: HomeStaffStaffAlbarano LuisaAlbarano Luisa

AlbaranoPh. D. Student
Dipartimento di Biotecnologie Marine

Tel.: +39 081 5833315
Fax: +39 081 7641355
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tutor SZN: dott. Maria Costantini
Tutor UNINA: prof. Marco Guida
Programma: Ph. D. in Biologia, Università degli studi di Napoli Federico II , XXXIV ciclo

Interessi di ricerca

I sedimenti marini possono accumulare contaminanti organici persistenti, come i bifenili policlorurati (PCB), idrocarburi policiclici aromatici (IPA), dicloro-difenil-tricloroetano (DDT) e matalli pesanti. La fuoriuscita degli inquinanti dai sedimenti costituiscono un grande problema non solo per l’ambiente marino, ma anche per la salute umana. Lo scopo generale del mio progetto di dottorato sarà quello di testare il possibile effetto tossigenico dei sedimenti contaminati sugli organismi marini. Per raggiungere gli scopi previsti, sarà applicato un approccio multidisciplinare, combinando tecniche di chimica e di biologia molecolare. In dettaglio, verranno studiati gli effetti di sedimenti marini raccolti in diversi siti caratterizzati da un differente grado di contaminazione (da siti controllo a siti altamente contaminati). Tutti i sedimenti campione saranno caratterizzati dal punto di vista chimico e microbiologico. Userò come animale modello il riccio di mare Paracentrotus lividus per studiare la risposta ecotossicologica degli invertebrati marini bentonici agli inquinanti ambientali derivanti dai sedimenti. Questi effetti verranno determinati testando i sedimenti a vari gradi di complessità: i) singoli adulti di P. lividus; ii) microcosmi, in cui verranno posti adulti di P. lividus e comunità batteriche per il biorisanamento; iii) mesocosmi, in cui verranno posti adulti di P. lividus, comunità batteriche, microalghe e spugne per il biorisanamento. Questo progetto si prefissa di studiare due problemi principali: i) di studiare i meccanismi cellulari che sono alla base della risposta degli organismi bentonici all’esposizione di sedimenti contaminati; ii) di definire nuovi sistemi sperimentali come microcosmi e mesocosmi per lo studio di sedimenti marini, di cui non ci sono informazioni disponibili in lettaratura.

Pubblicazioni

Ruocco N, Zupo V, Caramiello D, Glaviano F, Polese G, Albarano L, Costantini M (2018). Experimental evaluation of the feeding rate, growth and fertility of the sea urchins Paracentrotus lividus. Invertebr Reprod Dev. 62: 209-220.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più