EMI
EMI
Sei qui: HomeStaffStaffDonnarumma Vincenzo

 Donnarumma photoPhD Student
Dipartimento di Ecologia Marina Integrata (EMI)

Tel.: +39 081 5833340
Fax: +39 081 7641355
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Contatto Skype: vinc050392

Curriculum Vitae

 

 

Director of Studies: Raffaella Casotti
External Supervisor: Linda Amaral-Zettler
Advisor: Erik Zettler
Program: SZN-Open University, MPhil Program, XXI cycle

Interessi di ricerca

Il progetto che porterò avanti fino a Marzo 2019, riguarda lo studio delle comunità procariotiche, principalmente batteriche, che vivono associate alle microplastiche (<5mm). Tutto questo sotto la supervisione del Direttore degli Studi (DoS) Dr.ssa Raffaella Casotti e dei miei supervisor esterno e advisor, rispettivamente Dr.ssa Linda Amaral-Zettler e Dr. Erik Zettler. Le microplastiche rappresentano un contaminante emergente in ambiente marino la cui pericolosità diventa sempre più evidente, in ragione delle sue elevate concentrazioni e ubiquitarietà. Il problema delle microplastiche è collegato principalmente al suo possibile ruolo nell’accumulazione di contaminanti organici persistenti (POPs) e biomagnificazione nella catena trofica. La concentrazione delle microplastiche in particolare è considerato un indice di qualità degli ambienti marini, anche ai sensi della Direttiva Europea sulle Acque Marine, la Marine Strategy Framework Directive 2000/60/EC (indicatore 10). Recenti studi hanno dimostrato che le microplastiche albergano una ricca comunità microbica, e rappresentano dunque la cosiddetta “plastisfera” (Zettler et al., 2013), distinta e differente dalle comunità batteriche che vivono libere nell’acqua di mare.
Il mio progetto di MPhil ha come obiettivo la caratterizzazione delle comunità microbiche (principalmente batteriche) associate alle microplastiche nel Golfo di Napoli, e fa parte di un progetto più ampio finanziato dalla SZN (MicroMARE) che prevede anche lo studio degli effetti delle microplastiche e delle comunità ad esse associate su organismi marini modello, in collaborazione con la Dr.ssa Anna Palumbo. Le attività di ricerca incorporeranno strumenti di campionamento di acque superficiali tramite Manta Net e un’analisi con approccio multilaterale: microscopico (a luce trasmessa e a scansione) e di sequenziamento del DNA (utilizzando tecniche di High Throughput Sequencing). I risultati di questo progetto potranno poi essere utilizzati per surveys locali, continentali ma anche globali per destare sensibilizzazione in questo problema che tocca l’uomo molto da vicino.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più