EMI
EMI
Sei qui: HomeMuseo - Archivio - BibliotecaMuseo Darwin-Dohrn

 logo ok 3 con azzurroIl Museo Darwin-Dohrn sarà dedicato a due giganti di ecologia, evoluzione e biologia.

Dohrn costruì la Stazione Zoologica sotto l'influenza del pensiero di Darwin, e i due intrapresero una ben nota corrispondenza. Dohrn ha visto la sua creatura come un modo per esplorare la biodiversità (con le monografie sulla flora e della fauna del Golfo di Napoli) per districare la diversità della vita e "confermare" le idee di Darwin. Ed ha costruito strutture per consentire agli scienziati di esplorare la complessità della biologia di una vasta gamma di organismi.

Con Salvatore Lo Bianco anche la fenologia di una vasta gamma di animali è stata esplorata, in modo da creare un "catalogo" delle specie con cui gli scienziati sarebbero stati in grado di lavorare, alla Stazione Zoologica Anton Dohrn. Il Museo esporrà dipinti e murales realizzati da eccellenti artisti, inclusi i ritratti di Darwin e Dohrn, il funzionamento degli ecosistemi marini e la diversità della vita marina. L’arte sarà utilizzata per trasmettere messaggi storici e scientifici. Anche le preparazioni di Lo Bianco verranno mostrate, insieme con le tavole dei volumi delle monografie fauna e della flora.

Il centro del museo sarà uno spazio per mostre speciali e conferenze, con un programma settimanale, in modo da produrre un programma di comunicazione, aperto al pubblico, in cui la ricerca condotta alla Stazione Zoologica Anton Dohrn sarà spiegata. Ricercatori in visita contribuiranno al programma, con lezioni speciali. Questa formula sarà una novità mondiale, che unirà la storia, le scienze e l'arte.

Il Museo sarà in continua evoluzione, e prenderà forme diverse a seconda del progresso della nostra conoscenza dei mari.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più