EMI
EMI
Sei qui: Home

esposito francescoTecnologo
Sezione EMI
Tel.: +39 081 5833302
Fax: +39 081 7641355
E-mail: francesco.esposito(at)szn.it
Skype: francesco22342


Scarica il Curriculum Vitae

Interessi di ricerca

La biodiversità  delle microalghe marine è enorme ed esse hanno delle potenzialità biotecnologiche ancora poco esplorate ma molto promettenti. Insieme alle macroalghe sono molto importanti per la riduzione dell’effetto serra. L’alta percentuale di composti biochimici naturali di interesse commerciale, prodotti da molte microalghe, rende interessante la possibilità di un loro sfruttamento anche a livello industriale. Fino ad oggi sono state utilizzate per applicazioni commerciali solo poche specie come Spirulina, Chlorella, Dunaliella e ci sono ancora molti problemi per produrre elevate quantità di biomasse microalgali. Da diversi anni ho allestito una collezione di microalghe marine, la maggior parte locali ma anche cosmopolite, appartenenti alle famiglie Bacillariophyceae, Dinophyceae, Chlorophyceaee e Prymnesiophyceae. Sto lavorando per ampliare la collezione con altre specie isolate dal golfo di Napoli focalizzando la mia attenzione nella loro purificazione e caratterizzazione. Seleziono dalla collezione i ceppi più resistenti ai contaminanti, più idonei alla coltivazione e alle applicazioni biotecnologiche. I ceppi di microalghe vengono richiesti e utilizzati anche da altri gruppi di ricerca in Istituto e oltre che per una ricerca di base servono per gli inoculi in volumi più grandi. Un mio interesse è anche la ottimizzazione delle coltivazioni massive di microalghe marine al chiuso, in semi-continuo e/o in discontinuo, in condizioni controllate in fermentatori e in fotobioreattori, per la produzione di biomassa per applicazioni biotecnologiche. Studio come si può aumentare la produzione di molecole naturali bioattive modificando i fattori biologici e chimico-fisici delle colture massive. Questi parametri infatti agiscono anche a livello dei processi biochimici determinando variazioni dei metaboliti prodotti. Inoltre sono impegnato in progetti di ricerca per studiare le microalghe per possibili applicazioni biotecnologiche in campo farmaceutico, come antitumorali, antigeni e adiuvanti per vaccini, antinfiammatori, antibatterici e antiossidanti. Sono anche interessato a studi sulle microalghe per le grandi potenzialità di utilizzo in campo cosmetico e nutraceutico ancora largamente inesplorate.

Journal Papers

Turner, J.T., Ianora, A., Miralto, A., Laabir, M., Esposito, F. (2001). Decoupling of copepod grazing rates, fecundity and egg-hatching succes on mixed and alternating diatom and dinoflagellate diets. Marine Ecology Progress Series 220: 187-199.

Turner, J.T., Ianora, A., Esposito, F. (2002). Zooplankton feeding ecology: does a diet of Phaeocystis support good copepod grazing, survival, egg prodaction and egg hatching succes? Journal of Plankton Reserch 24: 1185-1195.

Ianora, A., Turner, J.T., Esposito, F., Carotenuto, Y., D’Ippolito, G., Romano, G., Fontana, A., Guisande, C., Miralto, A. (2004). Copepod egg production and hatching success is reduced by maternal diets of a non-neurotoxic strain of the dinoflagellate Alexandrium tamarense. Marine Ecology Progress Series 280: 199-210.

Buttino, I., De Rosa, G., Carotenuto, Y., Mazzella, M., Ianora, A., Esposito, F., Vitiello, V., Quaglia, F., La Rotonda, M. and Miralto, A. (2008). Aldehyde-encapsulating liposomes impair marine grazer survivorship. Journal of Experimental Biology. 211: 1426-1433.

Ianora, A., Romano, G., Carotenuto, Y., Esposito, F., Roncalli, V., Buttino, I. and Miralto, A. (2011). Impact of the diatom oxylipin 15S-HEPE on the reproductive success of the copepod Temora stylifera. Hydrobiologia 666: 265-275.

Barreiro, A., Carotenuto, Y., Lamari, N., Esposito, F., D’Ippolito, G., Fontana, A., Kooistra, W., Ianora, A., Miralto, A. and Guisande, C. (2011). Diatom induction of reproductive failure in copepods: the effect of PUAs versus non volatile oxylipins. Marine Biology and Ecology 401: 13-19.

Turner, J.T., Roncalli, V., Ciminiello, P., Dell’Aversano, C., Fattorusso, E., Tartaglione, L., Carotenuto, Y., Romano, G., Esposito, F., Miralto, A. and Ianora, A. (2012). Biogeographic effects of the Gulf of Mexico red tide dinoflagellate Karenia brevis on Mediterranean copepods. Harmful Algae 16: 63-73.

Carotenuto, Y., Esposito, F., Pisano, F., Lauritano, C., Perna, M., Miralto, A. and Ianora, A. (2012). Multi-generation cultivation of the copepod Calanus helgolandicus in a re-circulating system. Journal of Experimental Marine Biology and Ecology 418: 46-58.

Zhang, J., Wu, C., Pellegrini, D., Romano, G., Esposito, F., Ianora, A. and Buttino, I. (2013). Effects of different monoalgal diets on egg production, hatching success and apoptosis induction in a Mediterranean population of the calanoid copepod Acartia tonsa (Dana). Aquaculture 400: 65–72.

Zhang, J., Ianora, A., Wu, C., Pellegrini, D., Esposito, F. and Buttino, I. (2015). How to increase productivity of the copepod Acartia tonsa (Dana): effects of population density and food concentration. Aquaculture Research 46: 2982-2990.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più